I docenti - BATTERIA PERCUSSIONI

Stefano Morandini

Stefano Morandini, classe 1990, inizia a studiare batteria nel 2003 con gli insegnanti Giampaolo Pellicci e Luca Guidi (Mondo - R, RHumornero).
Inizia poi a studiare percussioni classiche all’I.S.S.M. “L. Boccherini” di Lucca sotto la supervisione di Fausto Bombardieri (timpanista del Maggio musicale fiorentino), entra a far parte dell’orchestra dell’istituto (diretta da Gian Paolo Mazzoli) suonando la “Nona sinfonia” di Beethoven, il musical “Il gatto con gli stivali”, “Il carnevale degli animali”, il “Concerto n° III per pianoforte e orchestra” di Beethoven (esibizione e registrazione con Aquiles Delle Vigne) e molte altre.
Nel 2016 si iscrive al Conservatorio di La Spezia, dove si laurea in Batteria e percussioni jazz nel 2021. Qui viene seguito da Alessandro Fabbri, Stefano Bertoli, Walter Paoli e Piero Gaddi e consegue i 24 CFU per l’insegnamento.


Attualmente si sta perfezionando in didattica al Conservatorio di Livorno.
Durante gli studi ha la possibilità di seguire diverse masterclass, seminari e clinics: Percussioni latine e poliritmie con Valerio Perla, Percussioni latine con Marco Fadda, Percussioni classiche con Alberto Occhiena e Cristiano Pirola, clinics di Gavin Harrison, Brian Fraser Moore e Chris Coleman, Timpani con Fausto Bombardieri, Progetto “Officina della canzone” di Luciano Oriundo
e molte altre.


Insegnamento e attività musicale:
Nel 2011 inizia a insegnare batteria e percussioni nella filarmonica “Volere è potere” di Pontedera, con la quale esegue numerosi concerti tra cui: Rimini meeting, Festival Blues express in Lussemburgo e partecipa al concorso “Diffwinds” di Differdange.


Sempre nel 2011 entra a far parte della band hard rock Wildroads, con la quale incide l’album “No routine lovers” e suona in numerose date, tra cui due serate in apertura ai Lordi.


Entra a far parte della band stoner rock/metal Hot cherry nel 2015, incide gli album “Wrong turn” e “Burnout”. La band si esibisce in numerosi concerti, tra cui una al festival “Eber hart” in Germania.


Suona percussioni e batteria dal 2013 al 2018 con la band cover di cartoni animati “Capsule corp.”. Con questa band incide un EP intitolato “Z” ed esegue molte date dal vivo. Compone testi e musiche della sigla “Mistero e fantasia” del festival del fumetto di Volterra.


Insegna dal 2015 all’Accademia “Il pentagramma” di Forcoli.
Suona all’evento “Rockin’ 1000” tenutosi allo stadio Artemio Franchi di Firenze nel 2017.
Dal 2016 suona le percussioni col trio acustico Riego. Oltre ai numerosi concerti, il trio ha vinto il primo premio “Castello d’oro” organizzato da Sete Sois sete luas, arriva secondo al “Red contest” e terzo al premio “Rock targato Italia”.
Insegna dal 2017 al 2020 alla scuola di musica e danza “Rapsodia” di Buti.
Insegna dal 2021 alla Didasko di Castelfranco di sotto.
Insegna dal 2022 all'Associazione Musicale “Il Pentagramma” di Ghezzano.

SM black and white.jpg